Nascosto nella notte oltre il ciglio

Corre sopraelevata sul suo letto d’asfalto e di cemento, attraversando il territorio e dividendo vecchie strade, dove non c’è il passaggio, dove il viadotto manca, che renda aperto il varco.

Scorgendo all’improvviso i fari oltre il guard-rail, avverti netto il senso di distanza – di altro-da-te, dal mondo e la natura – come se fosse il corridoio di una casa, senza pareti intorno, ma sempre separata dall’esterno.

Ti chiedi cosa pensi un animale, nascosto nella notte oltre il ciglio.

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in Camminante, Lo scrittoio e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Nascosto nella notte oltre il ciglio

  1. Sempre meglio, sempre più interessante.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.